Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


15/4/2004

LA NOTTE DEI DAVID DI DONATELLO 2004
La diretta interrotta dalla guerra
di Pierre Hombrebueno
Si criticano tanto gli Oscar di Los Angeles, ma guardiamo un attimo in casa, alla premiazione più importante del nostro cinema: i David di Donatello, votati dall'Academy Italiana nostrana.
Ricordo con dispiacere i disastri in diretta degli scorsi anni (nella scorsa edizione il tetto della venue addirittura gocciolava), questione di soldi? Assolutamente no, si tratta solo di sana e buona organizzazione, fattore che manca in gran parte nell'industria cinematografica italiana, come dimostra anche questa manifestazione.
Ma attenzione, ora sto coprendo in diretta e alla fine di questo articolo potrei anche chiedere perdono agli organizzatori dell'evento se renderanno infondate le mie critiche.
Ed ecco che cominciano i David di Donatello 2004...

21:04 - La voce del conduttore Pippo Baudo annuncia l'inizio della cerimonia. Ritroviamo una coppia di ballerini che danza sul palco (ancora non capisco il significato di questo inizio, ma passiamo oltre). Parla il notaio della premiazione: 680 i giurati totali dei David, 588 coloro che hanno partecipato alla votazione di quest'anno.

21:10 - Un vecchio filmato in bianco e nero mostra Audrey Hepburn trionfante a Taormina. Poi subentra una signora che ci canta 'Moon river'; il significato di tutto questo? Ancora un grande Boh!

21:15 - Finalmente arriva la prima categoria: Miglior Scenografia. Trionfa giustamente 'Cantando dietro i paraventi'.

21:18 - 'Cantando dietro i paraventi' fa subito il bis: vince anche il premio per i Migliori Costumi. La costumista è particolarmente a disagio per le domande buttate al vento di Baudo.

21:22 - Una targa speciale viene consegnata a Peter Falk, che tra l'altro ne approfitta per pubblicizzare il suo sito web.

21:29 - Nicoletta Braschi presenta il premio come Miglior Attore Non Protagonista, ma prima Baudo la incita a pubblicizzare il suo ultimo film con la Comencini. Comunque vince Robert Herlitzka per 'Buongiorno notte', meritatissimo.

21:36 - Vincenzo Cerami sale sul palco per premiare la Miglior Sceneggiatura: vince 'La Meglio gioventù'. I David saranno organizzati coi piedi, ma almeno i vincitori sono veramente giusti.

21:43 - Altro flashback: ecco l'Albertone Nazionale, Vittorio Gassman, Monica Vitti e Ugo Tognazzi, eroi della così detta commedia all'italiana che ci ricorda la grandezza del Cinema Italiano di un tempo.

21:45 - Una meravigliosa Anouk Aimee viene accolta da una standing ovation. È il tempo del Miglior Film Europeo: Ex aequo, 'Dogville' di Lars Von Trier e 'Rosentrasse' di Margarhete Von Trotta.

21:56 - Si parla di musica e delle prime pellicole col sonoro. Poi viene consegnato il premio per il Miglior Musicista: vince 'Primo Amore', già trionfante al Festival Di Berlino.
Ma la domanda che mi sorge è: perchè questa categoria si chiama Miglior Musicista e non Miglior Colonna Sonora? Misteri della fede.

22:03 - Claudia Gerini, bellissima nonostante sia incinta, presenta l'ex aequo del Miglior Cortometraggio: 'Sole' e 'Zinana'. Poi tocca a Miglior Documentario, 'Guerra' di Pippo Del Buono.

22:12 - Bellissimo flashback in bianco e nero: Marilyn Monroe trionfante ai David, presentata dalla nostra Anna Magnani. La Monroe si dichiara commossa.

22:14 - L'elegantissima Martina Stella consegna il premio al Miglior Regista Esordiente: vince Salvatore Mereu per il suo 'Ballo a tre passi'.

22:25 - Gianluca Grignani sale sul palco a cantare la canzone 'Che ne sarà di noi', tratta dall'omonimo film (il quale per ora non ha vinto nemmeno una statuetta).

22:32 - La diretta viene interrotta per qualche minuto. Notizie importanti riguardano gli italiani rapiti a Baghdad.

22:37 - Riprende la cerimonia. Pippo Baudo invita a una riflessione generale sulla guerra, sui dolori e gli orrori che porta inevitabilmente dietro a sè.

22:38 - Sale sul palco Michele Placido per premiare la Miglior Attrice Non Protagonista. Noto che il caro Placido tiene in tasca un depliant o un volantino di non so che cosa, forse un minimo di controllatina all'outift non sarebbe dispiaciuto. Vince giustamente la Margherita Buy di 'Caterina va in città' (che sia un anticipo dei prossimi Italian Online Movie Awards?)

22:43 - Finalmente è tempo del grande ospite internazionale. Parte un filmato tour dei film più celebri del grande Steven Spielberg, da 'Incontri ravvicinati del terzo tipo' fino all'ultimo 'Prova a prendermi'. Ma prima interviene Roberto Benigni con un monologo sulla guerra, e presenta il regista americano come 'Il più grande sognatore dei nostri tempi'. Chiaramente scatta la standing ovation.

23:05 - Entra in scena un altro grande del cinema, Mario Monicelli. Il regista Italiano presenta la vincitrice per la Miglior Attrice Protagonista: Penelope Cruz per 'Non ti muovere', probabilmente la più elegante in sala col suo abito color rosso fuoco. La Cruz è commossa, ma quasi più commosso è Sergio Castellitto.

E questo è anche l'ultimo premio che vediamo in diretta, la formula 'The show must go on' non vale per gli italiani, che decidono di interrompere la diretta per mandare in onda uno speciale TG riguardo il tema delicato degli italiani ostaggi della guerra, lasciando l'alone di suspence nell'aria.
Aspettando l'annuncio degli altri vincitori, le mie dichiarazioni iniziali hanno avuto l'ennesima conferma, i David di Donatello rimangono una cerimonia piatta e noiosa, con grandi lacune nell'organizzazione e mancanza di glamour che distingue gli altri eventi nel campo dei premi. Invece di criticare gli Oscar, abbiamo invece molto, ma molto da imparare.

QUEI DAVID CHE NON ABBIAMO VISTO..
Ed ecco i vincitori della parte della cerimonia a cui non abbiamo potuto assistere a causa dell'interruzione della diretta.
Triplo premio finale per 'La meglio gioventù', che si porta a casa le statuette come Miglior Film, Miglior Regia (Marco Tullio Giordana) e Miglior Produttore.
Non torna a casa deluso nemmeno Sergio Castellitto che vince come Miglior Attore Protagonista per il suo 'Non ti muovere' (di cui è anche regista)
Premiata come Miglior Film Straniero 'Le invasioni Barbariche' di Denys Arcand.
Come successe l'anno scorso per 'Ricordati di Me' di Gabriele Muccino, confermato come perdente della serata 'Che ne sarà di noi', guarda caso con Silvio Muccino.

LISTA COMPLETA DEI VINCITORI

MIGLIOR FILM
'La meglio gioventù'

MIGLIOR REGISTA
Marco Tullio Giordana 'La meglio gioventù'

MIGLIOR PRODUTTORE
Angelo Barbagallo per BiBi Film e Rai Fiction 'La meglio gioventù'

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Sergio Castellitto 'Non ti muovere'

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Roberto Herlitzka 'Buongiorno, notte'

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Penelope Cruz 'Non ti muovere'

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Margherita Buy 'Caterina va in città'

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE
Salvatore Mereu 'Ballo a tre passi'

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI
Ubik Visual Effects-Boss Film 'Cantando dietro i paraventi'

MIGLIOR MONTAGGIO
Roberto Missiroli 'La meglio gioventù'

MIGLIOR FONICO IN PRESA DIRETTA
Fulgenzio Ceccon 'La meglio gioventù'

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Italo Petriccione 'Io non ho paura'

MIGLIORE MUSICISTA
Banda Osiris 'Primo amore'

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Sandro Petraglia e Stefano Rulli 'La meglio gioventù'

MIGLIORI COSTUMI
Francesca Sartori per 'Cantando dietro i paraventi'

MIGLIOR SCENOGRAFIA
Luigi Marchione per 'Cantando dietro i paraventi'

DAVID 2004 MIGLIOR ATTRICE STRANIERA
Emmanuelle Béart (Un cuore in inverno)

MIGLIOR FILM DELL'UNIONE EUROPEA
'Dogville' di Lars Von Trier
'Rosenstrasse' di Margarethe von Trotta

MIGLIOR FILM STRANIERO
'Le invasioni barbariche' di Denys Arcand

TARGA DAVID
Peter Falk

DAVID SPECIALE 2003
Steven Spielberg

DAVID SPECIALE 2004
Goffredo Lombardo

MIGLIOR DOCUMENTARIO
'Guerra' di Pippo Delbono

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
'Sole' di Michele Carrillo
'Zinanà' di Pippo Mezzapesa

DAVID GIOVANI
'Io non ho paura' di Gabriele Salvatores

PREMIO PIEMONTE TORINO OLIMPICA
'Cantando dietro i paraventi' di Ermanno Olmi

Pierre Hombrebueno è web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico