Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


22/4/2004

‘LA CASA DEI FANTASMI’
Il nuovo film targato Disney
di Pierre Hombrebueno
Esiste a DisneyLand, il parco tematico del papà di Topolino, un'attrazione chiamata 'The Hunted Mansion', una villa infestata e popolata da fantasmi e creature dell'altro mondo. Da questo nasce 'La Casa dei fantasmi', nuova opera in carne ed ossa della Walt Disney.
Il prologo si apre con la storia della villa, siamo in un'epoca lontana e la casa è ripiena di allegria e festeggiamenti tipici delle famiglie nobili del tempo. Poi, si imbatte la maledizione: due giovani amanti si suicidano a causa del loro amore impossibile. I loro corpi lasciano la casa, le loro anime no.
Ed eccoci nel presente. Jim Evers (Eddie Murphy) è un abile agente immobiliare di discreto successo che un bel giorno si reca con moglie e figli a visitare la casa maledetta. La situazione è alquanto 'Rocky Horror Picture Show', gli abitanti alquanto 'Famiglia Addams'.
Ben presto la famiglia Evers si renderà conto delle occulte presenze che abitano quella villa e, l'unico modo per tenersi la pelle sana e salva, è liberare la casa dalla maledizione che incombe.
Chi sogna di vedere un'altra 'Maledizione della prima luna' se ne stia pure a casa a risparmiarsi i soldini.
'La casa dei fantasmi' è il tipico prodotto 'tutto fumo e niente arrosto': effetti speciali che impressioneranno i bambini si susseguono per tutto il film, che conta anche su un abile make up artist come Rick Baker.
E per gli adulti? Il più grande vuoto.
Il regista Rob Minkoff cura egregiamente la forma senza interessarsi minimamente ai contenuti; già di per sé la storia è inconsistente e banale (ma ricordiamoci che il target numero uno della Disney non è la famiglia, ma i bambini della famiglia), se poi si aggiunge anche la sceneggiatura priva di idee originali o coinvolgimento reale, allora si ottiene questo film, che è più adatto come film tv per lo schermo di casa da vedere il pomeriggio quando non si ha proprio nulla da fare.
Unico da salvare è il sempre simpatico Eddie Murphy, soprattutto se a doppiarlo è il grande Tonino Accolla (la voce di Homer Simpson).

Pierre Hombrebueno è web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico