Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


27/4/2004

ITALIAN ONLINE MOVIE AWARDS 2004
And the Winners are...
di Pierre Hombrebueno
Si è finalmente conclusa la grande notte degli IOMA, le premiazioni da parte dei Web Critici, Web Masters e Cinefili Italiani Online, nonchè la manifestazione cinematografica online più seguita dal popolo amante di cinema del web (i dati di ascolto della cerimonia confermano: la radio ufficiale della manifestazione 'RadioExplora' e il Forum ufficiale 'FilmUp.com' hanno fatto l'en plein), un ulteriore prova delle grandi potenzialità non ancora del tutto sfruttate di questo grande progetto. Semplicemente cool.
Ma ora non mi dilungherò oltre, lascio la parola a 3 giurati che hanno concesso gentilmente un loro commento a caldo...



ALESSANDRO RAGUSA
'La notte IOMA si è presentata frizzante e elettrizzante come ci si aspettava, la trepidazione al momento delle premiazioni era tangibile e le premiazioni hanno confermato le aspettative...Che 'Il Signore degli Anelli: il Ritorno del Re' e 'Kill Bill Volume 1' fossero i protagonisti della serata era nell'aria, una spartizione dei premi era prevedibile, anche se i tarantiniani rivendicano la qualità dei premi conferiti a 'Kill Bill' (5 premi, tra cui Miglior Film e Miglior Regia) rispetto alla quantità di quelli dati a 'Il Ritorno del Re' (7 premi, prevalentemente tecnici).
La partnership con RadioExplora ha in qualche modo accresciuto l'influenza mediatica della competizione e ha fatto vivere anche solo per una notte l'aria da competizione e da premiazione che interessa le grandi manifestazioni, anche se seduti da casa davanti ad un monitor.
Oltre a 'Kill Bill' e 'Il Signore degli Anelli' grande protagonisti della serata è stato '21 grammi' di Inarritu con 3 Premi (Miglior Attrice Protagonista a Naomi Watts, Attore non Protagonista a Benicio Del Toro e Miglior Cast).
Anche il cinema italiano ha avuto il suo spazio: Margherita Buy ha vinto come Migliore Attrice non Protagonista per 'Caterina va in città', e considerando che è la prima volta che negli IOMA viene candidata un'italiana è sicuramente edificante per i cosiddetti 'nazionalisti'. Però devo dire che forse l'inaspettato pari merito tra 'Non ti muovere' di Sergio Castellitto e 'Buongiorno Notte' di Marco Bellocchio come Miglior Film Italiano mi ha un po' deluso...infatti ignorati dai giurati 'Caterina va in città' di Paolo Virzì e 'La meglio gioventù' di Tullio Giordana.
Un minimo di delusione vale anche per la Miglior Sceneggiatura Originale assegnata a 'Dogville' di Lars Von Trier, che vedeva tra i candidati 6 splendide opere (6 perchè tra le nomination vi fu un pari merito); io avrei premiato 'Le Invasioni Barbariche', indiscussa opere brillante di produzione franco canadese.
Avrei anche preferito vedere premiato 'La Città Incantata' di Hayao Miyazaki come Miglior Film d'Animazione, ma 'Alla Ricerca di Nemo' ha dimostrato di essere il favorito (il prodotto natalizio della Disney è quasi sempre quello più apprezzato della categoria).
Completa soddisfazione invece per la vittoria di 'La 25° ora' di Spike Lee come Miglior Sceneggiatura non Originale, una delle migliori uscite della stagione.
E che dire dunque: VIVA GLI IOMA, e che crescano sempre più in attesa che tornino nel 2005 quando riceveranno un'accoglienza ancora più calorosa e una risonanza maggiore visti i progressi ottenuti in questa stagione...'.

CLAUDIA SCOPINO
'Un grande successo per gli Italian Online Movie Awards, premi nati solo da un anno ma che già riscuotono grande successo. Quest'anno a trionfare è stato il cinema d'intrattenimento, ottimamente rappresentato dall'ultimo capitolo della saga del 'Signore degli anelli: il ritorno del Re', e dall'ultima opera del geniale Quentin Tarantino, 'Kill Bill Volume 1'.
La cerimonia di ieri sera ha visto i due film padroni della serata: quasi tutti i premi tecnici infatti sono andati, meritatamente visto l'elevata qualità in categorie come effetti visivi, trucco e scenografie, al 'Ritorno del Re', mentre 'Kill Bill', oltre ad aggiudicarsi i premi per la fotografia e il montaggio (esemplare, come sempre quando si parla di Tarantino) ha vinto anche i più importanti, portandosi a casa Regia e Miglior Film.
Al Cinema Italiano restano solo le briciole: Margherita Buy diventa la prima attrice italiana ad aver vinto agli IOMA, e la scelta non poteva essere migliore visto che ad oggi è effettivamente una delle migliori di casa nostra, mentre la canzone originale, vinta l'anno scorso da Giorgia con 'Gocce di memoria', è andata quest'anno a 'Into the west' di Annie Lennox, preferita alla candidata 'Un Senso' di Vasco Rossi.
Ma nonostante il successo di 'Kill Bill' e 'Il Signore degli anelli', gli IOMA hanno trovato anche il modo per premiare il cinema impegnato: '21 grammi' è uscito vincitore con ben 3 premi, andati al Miglior Cast, la Miglior Attrice Protagonista (la splendida interpretazione di Naomi Watts) e l'Attore non Protagonista (Benicio Del Toro, bravissimo), perdendo solo per l'interpretazione di Sean Penn, che però è uscito ugualmente vincitore; l'attore americano infatti, agli IOMA con due nomination, porta a casa l'unico premio dato all'ottimo 'Mystic River' di Clint Eastwood, dove ha regalato un'interpretazione semplicemente immensa.
Purtroppo tra tanti premi meritati c'è chi è uscito, purtroppo, sconfitto: 'Lost in traslation' e 'Big Fish', due dei migliori film dell'anno, non hanno visto nessuna delle sette nomination trasformarsi in premio. E due grandi autori, Spike Lee e Lars Von Trier, candidati con i bellissimi 'La 25a ora' e 'Dogville', hanno vinto solo per le migliori sceneggiature.
Altra delusione nel campo dell'animazione, dove il pur eccellente e divertente 'Alla ricerca di Nemo' ha vinto contro la perfezione intellettuale francese di 'Appuntamento a Belleville'. Ci si consola con il cinema italiano: si dividono infatti il premio di miglior film sia il doloroso 'Non ti muovere' di Sergio Castellitto che il meraviglioso 'Buongiorno, notte' di Marco Bellocchio. Qualche sorpresa e qualche delusione comunque non rovinano quella che è stata a tutti gli effetti una bellissima cerimonia, che in due soli anni ha premiato due registi amati e geniali come Martin Scorsese ('Gangs of New York') e Quentin Tarantino e che promettono di diventare sempre più importanti e prestigiosi'

TIZIANO FERRACCI
'Tutti gli abitanti di Internet sono stati in trepidazione per giorni. Chi ha passato notti insonni, chi non riusciva a premere OFF sul modem, chi ha organizzato scommesse clandestine. Ma finalmente, dopo quei terribili giorni di agonia che sono intercorsi tra l'annuncio delle nomination e ieri, 25 aprile 2004, i vincitori degli IOMA 2004 sono stati annunciati. Gli occhi erano tutti puntati soprattutto sulla grande sfida tra il tarantiniano 'Kill Bill Volume 1' e il kolossal 'Il Signore degli Anelli - Il ritorno del Re'.
Alla scheda riassuntiva finale dei vincitori i nomi di questi due grandi film apparivano complessivamente ben dodici volte coprendo gran parte dello spazio, ma in fondo però due nomi erano stati riportati. Due nomi scritti in piccolo ma che se ci si fa attenzione sono immensamente grandi: i Premi alla Carriera per Marlon Brando ed Ennio Morricone. Entrambi questi grandi personaggi di questo mondo che noi tutti cinefili amiamo hanno rivoluzionato il nostro modo di vedere i film.
Brando, sex symbol e idolo delle ragazzine degli '50, è stato il primo grande attore che ha portato sul grande schermo il metodo di recitazione Stanislawsky, al quale ancora oggi si ispirano tanti attori eccellenti come Robert De Niro ed Al Pacino. Impossibile non averlo visto e non averlo potuto apprezzare ne 'Il Padrino': il suo Don Vito Corleone è stata senza dubbio la sua interpretazione più impeccabile e più memorabile per il quale ha vinto anche un Oscar.
Morricone, compositore italiano straordinario, avvolse di un'atmosfera indescrivibile tutti i film di Sergio Leone, dai deserti western che vedevano Clint Eastwood attraversarli, alla New York anni '30 di 'C'era una Volta in America'. Da ricordare anche 'Mission', 'The Untouchables', 'Nuovo Cinema Paradiso', 'La leggenda del pianista sull'oceano'; film che senza la colonna sonora che hanno avuto la fortuna di avere non sarebbero stati certamente quei capolavori di perfezione assoluta quali sono.
Il nostro partner RadioExplora ci ha deliziati con un montaggio raggruppando il meglio di Morricone, è stato uno dei momenti più commoventi della cerimonia
I giurati degli IOMA hanno deciso di premiarli riconoscendogli tutto ciò che hanno contribuito a fare per il cinema durante lo sviluppo della loro inimitabile e indimenticabile carriera, dagli anni '60 fino ad oggi. Grandi IOMA.

Tutti contenti quindi, ora luci puntate alla prossima edizione. E già la malinconia ci assale....

LISTA COMPLETA DEI VINCITORI:

PREMIO DELLA CRITICA
Kill Bill Vol 1

PREMI ALLA CARRIERA
- Marlon Brando
- Ennio Morricone

PREMI UFFICIALI
- Miglior Effetti Sonori: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Effetti Visivi: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Trucco: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Migliori Costumi: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Scenografia: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Montaggio: Kill Bill Vol 1
- Miglior Fotografia: Kill Bill Vol 1
- Miglior Canzone Originale: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Colonna Sonora: Il Signore Degli Anelli - Il Ritorno Del Re
- Miglior Sceneggiatura Originale: Dogville
- Miglior Sceneggiatura Non Originale: La 25°Ora
- Miglior Film d'Animazione: Alla Ricerca Di Nemo
- Miglior Cast: 21 Grammi
- Miglior Attrice Non Protagonista: Margherita Buy (Caterina Va In Città)
- Miglior Attore Non Protagonista: Benicio Del Toro (21 Grammi)
- Miglior Film Italiano: EX AEQUO Non Ti Muovere/Buongiorno Notte
- Miglior Attrice Protagonista: Naomi Watts (21 Grammi)
- Miglior Attore Protagonista: Sean Penn (Mystic River)
- Miglior Regia: Quentin Tarantino (Kill Bill Vol 1)
- Miglior Film: Kill Bill Vol 1

Pierre Hombrebueno è web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico