Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


11/5/2004

‘NEMA PROBLEMA’
La Veritā č la prima vittima della guerra
di Pierre Hombrebueno
Un film pių attuale che mai, 'Nema Problema', racconta di Lorenzi, giornalista inviato nella guerra della Bosnia Erzegovina agli inizi degli anni '90. Una guerra non č mai facile da raccontare, difficile trovare le parole quando davanti a te piovono cannonate dai carriarmati, cadaveri massacrati e uomini in disperazione.
'La Veritā č la prima vittima della guerra' sostiene lo slogan del film, una riflessione sulla possibilitā che nel corso di una guerra la veritā possa mai realmente essere divulgata. Lorenzi si fa prendere la mano, in realtā sa poco o niente sul top-secret che circonda il conflitto, ma deve comunque fare il suo lavoro di reporter, cercando di offrire un quadro veritiero di quanto sta accadendo davanti ai suoi occhi. Cosė, incastrato in questo obbligo del 'Dover raccontare qualcosa pur non sapendo la veritā', il giornalista comincia a diffondere attraverso la propria testata delle notizie false inventate da lui, notizie non rilevanti o persino insignificanti montate apposta col fine di creare uno scoop.
Il regista Giancarlo Bocchi ha fatto un'opera che senza dubbio induce a far pensare. Si sa, detto in modo esplicito, che molti giornalisti imbrogliano, e basta sfogliare un po' di quotidiani per accorgersi di queste traboccanti invenzioni e news truccate. 'Nema Problema' č quindi un film di denuncia, ma non assume mai il tono del moralismo indignato, č una semplice constatazione d'attualitā che non si puō e non si deve ignorare.
Dopo aver girato prevalentemente documentari, al suo esordio cinematografico, Bocchi si distingue per scelte molto particolari (discutibili) in quanto a tecnica. Palese la remota ispirazione al neo-realismo (il regista ha affermato di aver riguardato molti film di Rossellini prima di girare); assolutamente assenti le musiche di sottofondo, solo qualche effetto sonoro qua e lā; insomma, come disse l'autore stesso, 'Nema Problema' č un fiction nella fiction.
Ma come presto si verificherā nei botteghini, il film č un'opera difficile, destinata solo a una minima parte dell'audience; la lentezza della vita che s'incontra nella pellicola la penalizza, in quanto il medio frequentatore di cinema non č nč abituato nč pronto a cogliere un lavoro come questo. In poche parole, questo film č un rischio, ma chissā se vale la pena correrlo...Guardate il film: o starete incollati ed emozionati sullo schermo, o dormirete in sala rimpiangendo i vostri 7,00 Euro.
Le vie di mezzo, come nel caso del sottoscritto, sono rare.

Pierre Hombrebueno č web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico