Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


4/6/2004

‘TROY’
Il Kolo$$al
di Pierre Hombrebueno
Chi spera in una trasposizione fedele dell'Iliade da parte del regista Wolfgang Petersen si metta pure il cuore in pace, l'intento non è certamente quello di fare un film sulle grandi vicende narrate da Omero. In fondo il titolo dice tutto: Troy e non L'Iliade, e poi, alla fine conta poco se un regista maneggia a proprio piacimento un'opera letteraria.
La vera questione è invece un'altra: che senso ha fare un film come Troy? Dove sta l'utilità? Insegnarci qualcosa sulla mitologia greca? Abbiamo già detto di no. Emozioni? Questo film ne dona poche. Fare soldi? Oh si, ecco la risposta giusta, Troy è solo una macchina bellica hollywoodiana pronta a sfornare molti bigliettoni verdi, un film senza capo nè coda in quanto copia de 'Il Gladiatore'.
Un'opera senza cuore che vuole conquistarsi gli spettatori unicamente coi suoi effetti speciali all'avanguardia e le sue mega battaglie epiche (ma chi ha visto 'Il Signore degli Anelli' non verrà nemmeno colpito più di tanto).
Certo, scenografie, arredamento e costumi sono da Oscar, ma a cosa serve il materiale se non c'è un cuore a muoverlo?
Il cast è formato da divi-automi, a cominciare da Achille (Brad Pitt), un guerriero che sembra più un robot, un bel fantoccio biondo con gli occhi azzurri; poi ecco Orlando Bloom nel ruolo di Paride, catapultato nel film giusto per accaparrarsi le ragazzine che l'hanno amato nella saga tolkeniana di Peter Jackson.
Unici personaggi interpretati con umanità sono Ettore (Eric Bana) e soprattutto Priamo, con un grande e commovente Peter O' Toole.
Ma la domanda permane: dove sta l'utilità di un film come questo?

Pierre Hombrebueno è web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico