Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


7/6/2004

‘L'ALBA DEL GIORNO DOPO’
Armageddon tra uragani e ghiacci
di Pierre Hombrebueno
Se prima dell'11 settembre 2001 ci fosse stato un film che mostra la caduta delle torri gemelle, probabilmente ci avremo riso su. 'L'alba del giorno dopo' racconta della catastrofe che potrebbe accadere se i ghiacci polari si sciogliessero e se l'effetto serra continuasse a distruggere l'equilibrio salino delle correnti marine, con risultato una nuova era glaciale.
Certo, anche qui potremmo riderci su, davanti a questo spettacolare entertainment movie degno del nome di Roland Emmerich (che si è già fatto amare dal grande pubblico con 'Independence Day'), ma chi lo sa se fra qualche decennio non succeda veramente? Se a Tokyo cadessero veramente cubi di ghiaccio grossi come palloni di calcio? Se l'India fosse sepolta dalla neve? Se Los Angeles fosse devastata da mega uragani?
È questo il brivido del film, un'opera di fantascienza che affronta i reali problemi ambientalisti, mettendo così su un unico piano la realtà e la teoria fantascientifica del regista, un po' come Kubrick aveva ipotizzato il dominio delle macchine sull'uomo in '2001 Odissea nello spazio' e credetemi, tutto ciò mette paura e angoscia.
Il film è chiaramente confezionato in perfetto stile pop cool: effetti speciali maestosi che si susseguono senza tregua e scene mozzafiato che tengono lo spettatore incollato allo schermo. Ritroviamo anche l'immancabile pseudo ironia di Emmerich: mentre una metà degli Stati Uniti è sull'orlo del precipizio, milioni di cittadini sono in viaggio per il Messico in cerca di un rifugio, ma si ritroveranno le frontiere sigillate, almeno finchè il Presidente non cancellerà i debiti di tutti i paesi sudamericani. Un'ironia per ricordarci che dopotutto è solo uno show.
Ma ne siamo proprio così sicuri?

Pierre Hombrebueno è web critico di www.cinemaplus.it e Presidente dell'Italian Online Movie Awards

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Cinema

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico