Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


19/7/2005

'9 REATI AL GIORNO, IL 56% IN PIU' DAL 2003'
Ecco i dati dei 'pirati del mare' presentati questa mattina a Manfredonia
Viaggiano alla media di 9 reati al giorno, per un totale di 3.462 infrazioni all’anno accertate dalle forze dell’ordine, le illegalità in mare nella Regione Puglia. Che balza al secondo posto nella classifica nazionale dei pirati del mare, totalizzando un 56% in più rispetto al 2003 (quando le infrazioni erano state 2.046) di reati come la violazione delle norme di sicurezza previste dal Codice della navigazione, gli scarichi illegali in mare, l’abusivismo sul demanio, la distruzione del fondo marino con la pesca di frodo, il commercio illegale di mitili. Per un totale di 1.526 persone denunciate o arrestate e 1.909 sequestri effettuati, il maggior numero in Italia.
Questi sono i numeri di Mare Mostrum in Puglia, presentati in occasione dell’arrivo a Manfredonia della Goletta Verde 2005 di Legambiente, la campagna di analisi e informazione sullo stato di salute delle acque di balneazione.
La prima minaccia viene dalla pesca di frodo, con 1.986 infrazioni (+95% rispetto al 2003), 679 persone denunciate e 1.214 sequestri effettuati. A seguire le violazioni al Codice della Navigazione, con 823 infrazioni (+70% rispetto al 2003), 31 persone denunciate e 359 sequestri. E poi abusivismo sul demanio con 489 infrazioni, 617 persone denunciate e 200 sequestri e mare inquinato dagli scarichi illegali con 164 infrazioni, 202 persone denunciate 131 sequestri. Le cifre sono state elaborate da Legambiente su dati delle Capitaneria di Porto, del Corpo Forestale, della Guardia di Finanza e del Noe dei Carabinieri.
'Qui in Puglia - ha commentato Giuseppe Ruggiero, portavoce di Goletta Verde - si concentrano tutti i fenomeni che mettono a rischio la risorsa mare. Dalle spiagge negate a causa degli accessi privati, ai piccoli e grandi ecomostri che sorgono sul demanio, alla pesca illegale, quella selvaggia che saccheggia i nostri fondali e distrugge l’economia sana. Il nostro compito è quello di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni a proseguire sempre di più la battaglia contro chi usa i nostri mari per scaricare veleni, contro chi occupa selvaggiamente la costa, chi pesca illegalmente abusando delle risorse di tutti. Lo sviluppo economico e ambientale delle località costiere passa necessariamente dalla tutela della risorsa marina'.

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Ambiente

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico