Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


23/11/2005

I NONNI E LA LORO FESTA
Un lettore ci scrive da Bergamo
Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto Veda se ritiene utile
pubblicarlo, grazie.
Il 2 ottobre 2005 è stata celebrata la festa dei nonni, e il resto dell'
anno?

Una festa in più, specie se dedicata ai nonni, non fa male. Anzi, potrebbe
rappresentare un fatto positivo, a patto di ricordarci dei nonni e dei loro
problemi anche negli altri giorni dell'anno.
I motivi per ricordarci dei nonni sono tanti. In primo luogo perché le
conquiste economiche e sociali nel nostro paese non sono venute dal nulla,
sono costate enormi sacrifici anche ai nostri nonni. Lo stesso allungamento
delle aspettative di vita, è giustamente considerato, misura di successo del
modello sociale costruito, una conquista sudata, con l'impegno partecipativo
dei nostri nonni. Forse dovremmo chiederci se la qualità e quantità della
vita assicurata oggi a moltissimi nonni li paghi dei sacrifici sostenuti.
Oggi i nonni sono, un aiuto e sostegno economico ai figli, accudimento e
cura dei nipoti, volontariato in tutti i campi, lavori socialmente utili,
assistenza ai famigliari più anziani e a quelli più bisognosi, svolgono
attività culturali, sportive e ricreative, sono gli impegni e le diverse
attività, utili e preziose per l'intera società, che svolgono i nostri
nonni.Ma non sempre i nonni sono rispettati e adeguatamente considerati.
intanto le promesse fatte e non mantenute: dei sei milioni e mezzo di
pensionati al minimo, ce ne sono ancora cinque milioni che attendono il
famoso milione al mese promesso dal governo di centrodestra, e in vista
delle prossime elezioni politiche, si sentono aleggiare nuove promesse.in
questi ultimi anni il potere d'acquisto delle pensioni è diminuito, per
effetto dell'aumento dei prezzi e dei tagli dei finanziamenti a Regioni,
Province, e Comuni,con le leggi finanziarie degli ultimi 4 anni e ora anche
con la legge finanziaria 2006, con relativo taglio dei servizi e aumento
delle tariffe. I soldi per ridurre le tasse ai ricchi o per condonare gli
evasori li hanno trovati, ma non ci sono stati interventi, ne per frenare il
caro vita, ne per rivalutare adeguatamente le pensioni, non c'è stata
nemmeno la restituzione delle tasse pagate in più per l'effetto dell'
inflazione ( il cosiddetto fiscal-drag ). L'assistenza agli anziani , spesso
non autosufficienti, resta per molti casi a totale carico delle famiglie,
sempre più spesso ricorrono all'aiuto delle badanti, nella sanità le liste
di attesa sulle prestazioni sono sempre più lunghe, e ticket sempre più
cari.il tutto senza che queste domande di servizio siano analizzate, e messe
in quella rete di servizi che dovrebbero essere costruiti sul territorio per
i più bisognosi. Diciamolo al governo, che vogliamo meno promesse e più
fatti concreti per i più bisognosi, per i nonni, bisognerebbe adottare
alcune cose da subito, istituire un fondo nazionale per la tutela dei non
autosufficienti, misure urgenti per frenare il carovita, tutelare il potere
d'acquisto delle pensioni, garantire servizi e sostegni più adeguati, in
particolare per le persone non autosufficienti, che vanno messe al primo
posto. Abolire i ticket sanitari, annullare le liste di attesa ne
prestazioni sanitarie. Tutti assieme facciamo sentire la nostra voce, e fare
tutti qualcosa di più nella società, per fare stare bene i nostri nonni,
possibilmente dentro una società piena di valori, piena di diritti, piena di
solidarietà, piena di umanità, in una società più giusta verso i più
bisognosi.

Lena Francesco

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Lettere Alla Redazione

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico