Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


16/12/2005

LA FINANZA CREATIVA
By Tremonti ... 'l’economista'
Carissimi amici e colleghi economisti, in questi ultimi quattro anni un nuovo talismano taumaturgico, nonché panacea per tutti i mali dell’economia liberista, si è affacciato al nostro orizzonte: 'la finanza creativa'. Ma in concreto, come funziona?
Per rispondere alla domanda bisogna sapere ciò che è accaduto in data 24 dicembre 2004.
Il ministro dell’Economia Tremonti, nel 'vedere dove trovare un po’ di soldi' (che non fossero direttamente nelle nostre tasche, come ama sempre dire lui), gli capita sott’occhi l’I.N.P.S. A questo punto per capire il gioco e la 'volpata', occorre visionare questa mappa:





- ATTO PRIMO: il Tesoro impone all’Inps la vendita di suoi beni (soprattutto sedi dell’Inps ubicate nel centro di Roma e altrove. Si tratta di immobili di elevato valore). Contemporaneamente dà ordine ad una finanziaria (la FIP) di gestire tecnicamente l’operazione.
- ATTO SECONDO: La Fip affida ad un pool di banche (la SGR alla quale fanno capo soprattutto banche estere) la vendita di obbligazioni di valore pari ai beni venduti (3 milioni di euro).
- ATTO TERZO: La Fip rivende al Demanio i beni i quali ri-vengono affittati all’Inps per un totale di 52 milioni alla stipula del contratto.
- ATTO QUARTO: il Demanio paga tramite l’affitto riscosso dall’Inps il suo debito alla Fip.
- ATTO QUINTO: I 3 miliardi di euro coincidono con l’importo relativo all’affare... 'diminuzione delle tasse'.
- ATTO FINALE E CONSIDERAZIONI TECNICHE: Il buco di bilancio creato con la diminuzione delle tasse viene portato a pareggio con il giochetto finanziario. Il Tesoro diminuisce le tasse con i soldi dei cittadini svendendo i beni dello Stato (immobili di prestigio che vengono svenduti a 1.700 euro/mq).
Il problema è che queste manovre unite alla svendita delle spiagge e, nel futuro, delle Alpi e del Colosseo, somigliano maledettamente alla 'finanza creativa' alla maniera Argentina e pare che lì non sia andata molto bene.

Pino Leone

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Lettere Alla Redazione

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico