Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


29/12/2005

DISCARICA DI ORTA NOVA
Il Consiglio Provinciale si esprime all'unanimità per il blocco
Blocco di ogni iniziativa di realizzazione della discarica di Orta Nova: è questo il fulcro dell’ordine del giorno presentato dal consigliere provinciale di Rifondazione, Vincenzo Brucoli e dalla maggioranza di centrosinistra.
È stato l’assessore provinciale all’Ambiente, Pasquale Pellegrino, a illustrare la situazione ponendo l’accento in particolare sulle ultime decisioni di Palazzo Dogana: l’invio alla Regione Puglia, per le valutazioni del caso, di tutti gli atti dell’ultima conferenza di servizi indetta dalla Provincia di Foggia sulla discarica di Orta Nova.
L’orientamento è stata preso alla luce della sospensione delle autorizzazioni decisa qualche giorno fa per la presenza, nell’area in cui dovrebbe essere ubicata la discarica, di condutture dell’Acquedotto Pugliese.
L’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Provinciale.
Nel documento si invita il comune di Orta Nova 'ad adottare i provvedimenti di autotutela al fine di rendere i propri atti compatibili con la predetta programmazione territoriale' e si propone la revoca della delibera di Giunta Provinciale con la quale si esprimeva un parere di regolarità tecnica sul progetto presentato dalla ditta 'Agecos' per la realizzazione di una nuova discarica in quel di Orta Nova.
Ecco il testo dell’Ordine del giorno:

Il Consiglio Provinciale riunitosi in data 28 dicembre 2005:


Premesso che la giunta regionale ha definito l’indirizzo di potenziare il sistema di raccolta differenziata regionale stanziando risorse economiche aggiuntive;

Verificato che il territorio pugliese e in particolare la provincia di Foggia è interessata da un processo di richiesta di insediamento di discariche di rifiuti speciali promosso su iniziative di imprese private in un rapporto con i comuni che sfugge ad una impostazione programmatoria;

considerato che la funzione di programmazione su area vasta è un compito specifico dell’ente Provincia,

constatato che al 21 maggio 2006 si determinerà il trasferimento di funzioni dal commissario regionale per i rifiuti alle Province pertanto il compito di programmazione sarà esercitato dalle stesse;

Per questi motivi


Il Consiglio Provinciale propone la moratoria di tutti gli interventi di iniziativa privata precedentemente avviati o da avviare con revoca della deliberazione di giunta provinciale 525 del 5 luglio 2005 in relazione ai fatti nuovi emersi nel caso di specie e sussistendone motivi giuridici

Il Consiglio Provinciale invita inoltre, il comune di Orta Nova, ad adottare i provvedimenti di auto tutela al fine di rendere i propri atti compatibili con la predetta programmazione territoriale.

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Ambiente

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico