Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


23/1/2006

DOV'E' LA GENTE CON LE SUE ESIGENZE ?
In vista delle prossime elezioni la lettera di un nostro lettore
Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto Veda se Ritiene utile
pubblicarlo, grazie.
Vorrei una campagna elettorale con la gente, con i cittadini.
Dalla campagna elettorale in corso è sparita la vita della gente, In Italia
la vittima della politica in questo momento è la verità quotidiana di
milioni di persone, con i loro problemi, e bisogni. Nel gran calderone di
veleni, inchieste, accuse, sospetti, non c'è tempo e la voglia considerare i
problemi dei cittadini italiani, che devono mandare i figli a scuola,
anziani con pensioni sempre più assottigliate e sempre più soli, lavoratori
dipendenti sempre più in difficoltà, sempre più precari, milioni di
cittadini che non c'è la fanno più ad arrivare alla fine del mese. Certo
il centrodestra, siccome non ha saputo mantenere le promesse fatte agli
italiani, e che la situazione in questi 5 anni di governo del centrodestra,
è peggiorato quasi tutto, dai servizi, alla sanità, all'assistenza, alla
scuola, alle pensioni, agli stipendi dei lavoratori, ai trasporti
ferroviari, alle poste, all'economia, hanno tutto l'interesse a trascinare
lo scontro politico ed elettorale, al di fuori dei problemi reali della
gente.
Rivolgo un sentito e forte appello ai D.S., al centrosinistra, all'unione,
ad uscire in fretta dal quel gioco velenoso e penoso, che siete stati
trascinati, ve lo chiedo per bene d'Italia, per il bene della gente, per il
bene di tutti i cittadini. La campagna elettorale dovrebbe essere fatta con
grande intelligenza e rispetto, in mezzo alla gente e con la gente, su temi
concreti, dal fisco, per portarlo più equo e per pagare meno e pagare tutti,
ci sono troppi evasori, troppo lavoro sommerso, troppa illegalità, dalle
pensioni, per renderle più dignitose, che si possa arrivare a fine
mese,dalla sanità, per abolire gli odiosi tickes sulle prestazioni, e
superare le liste di attesa, rendere la una sanità migliore, e che il
diritto alla salute sia garantito a tutti i cittadini in uguale misura, all'
assistenza, perché sia istituita quella rete di servizi sul territorio che
la legge prevede, a favore delle persone più bisognose, anziani, disabili,
handicappati, bambini, per una scuola più qualificata, più efficiente, e che
il diritto allo studio sia garantito a tutti i cittadini, trasporto
ferroviario che è diventato un vero disastro, incidenti, ritardi, sporcizia,
va urgentemente migliorato, per il lavoro insicuro, precario, che ormai non
se ne può più, per i giovani e anche per i meno giovani, diventa tutto
precario, perfino farsi un minimo progetto di futuro per la propria vita, la
sicurezza sui posti di lavoro, va fatto molto di più per prevenire gli
infortuni. Certo anche l'illegalità diffusa , la corruzione, è un grosso
problema italiano, ma lasciamo che siano le forse dell'ordine, la
magistratura,a svolgere il loro compito, il loro dovere, e la gente onesta e
per bene come i D.S. non devono avere nulla da temere.
Il voto è un grande evento democratico, fate in modo che la gente, arrivi al
voto serena, informata correttamente dei programmi, arrivi preparata e
libera. Allora cari D.S. cara unione, abbiate più coraggio, date il buon
esempio, andate in mezzo alla gente e con la gente, a fare la politica,a
fare la campagna elettorale, assieme alla società civile, al volontariato,
alle associazioni, fate la vostra parte, il vostro dovere, andate sui posti
di lavoro a sentire gli operai, negli ospedali a sentire gli ammalati, nelle
università a sentire gli studenti universitari e professori, nelle scuole di
ogni ordine e grado per sentire gli studenti e insegnanti, nelle case di
riposo a sentire gli anziani e il personale, nei mercati e supermercati a
sentire la gente come deve fare la spesa, sui treni a sentire i viaggiatori
i pendolari e il personale, andate nelle piazze, in ogni luogo dove ci sia
un cittadino da ascoltare, con problemi e bisognoso. Se farete questo
renderete alta la politica, alta la democrazia , alta la nostra civiltà,
alta la nostra libertà, nell'interesse generale di tutti i cittadini
italiani e del paese, e renderete onore alla nostra bella Italia, la gente
sicuramente vi premierà.


Lettera firmata dalla provincia di Bergamo

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Lettere Alla Redazione

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico