Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


16/3/2006

LIFE NATURA: UN PROGETTO PER RIDARE VITA AL FORTORE
Domani a Campobasso la presentazione del progetto che vede tra i protagonisti comunità montana dei Monti Dauni Settentrionali e il Comune di Torremaggiore
Migliorare il territorio per riscoprirne le nascoste bellezze è l’obbiettivo principale
dall’iniziativa comunitaria che ha nella Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali l’ente attuatore.
Il 17 Marzo 2006 presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Campobasso alle ore 16.30 si terrà la prima tappa di una serie di incontri itineranti nelle tre regioni coinvolte (Puglia, Molise e Campania), al fine di presentare il progetto e stipulare un protocollo di intesa per la sua attuazione.
Il progetto, che durerà 5 anni con investimenti per 1,6 milioni di euro, come obbiettivo generale si prefigge di bloccare i fenomeni di degrado degli ambienti naturali del Fortore e di conseguire un miglioramento complessivo del suo stato di qualità ambientale. Ciò sarà possibile sia con l'attuazione di interventi diretti a salvaguardare gli habitat e le specie animali maggiormente minacciati sia tramite l’avvio di una politica di gestione integrata del bacino fluviale con il coinvolgimento di tutti i soggetti istituzionali, economici e sociali operanti sul territorio.
Il progetto è rientrato nei siti che costituiranno una rete comunitaria “Natura 2000” attraverso il ripristino di aree protette, la protezione della fauna e della flora che popola tali aree.
“LIFE NATURA FORTORE” permetterà alla Puglia, al Molise e alla Campania di diventare
leader indiscussi in Italia in fatto di tutela degli ambienti fluviali. Infatti su cinquanta progetti candidati dall’Italia sono stati approvati solo quattro.
Quello proposto dalla Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali intitolato “Interventi urgenti di conservazione per i pSIC del Fiume Fortore” è risultato il primo.
Parlando di questi dati Il presidente della Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali Armando Palmieri ci dice: “Un importante riconoscimento per i territori montani coinvolti anche grazie al progetto che, in fase di candidatura, ha dovuto superare dure selezioni, risultando il migliore dei 50 progetti italiani proposti e tra i soli 4 approvati. Senza dimenticare che, dei 2500 progetti LIFE finanziati dalla UE dal 1992 a oggi, il LIFE Fortore è in assoluto il secondo finanziato per la provincia di Foggia e il primo in Puglia che coinvolge tre Regioni. Con questo progetto ci facciamo carico, insieme alle popolazioni locali, di avviare una seria politica di salvaguardia per tutta l’asta fluviale del Fortore, al di là della divisione territoriale e amministrativa. La sinergia con i partner costituirà un primo passo verso una più stretta intesa nella politica di valorizzazione ambientale dei nostri territori”.
A sostenere il progetto sono state istituite autorevoli partnership, che comprendono il le Regioni Puglia, Campania e Molise, la Provincia di Foggia, il Comune di Torremaggiore (FG) la Comunità Montana del Fortore (BN), il CONSIAT S.p.A. di San Severo, l’Autorità di Bacino Interregionale fiumi Trigno, Biferno e minori, Saccione e Fortore (CB) e il Centro Studi Naturalistici Onlus (FG).
La conferenza che si aprirà con il saluto delle autorità cui parteciperanno il Presidente della Regione Molise On. Dott. Angelo Michele Iorio, l’ Assessore ai Trasporti della Regione Molise Dott. Antonio Chieffo e l’ Assessore all'Ambiente della Regione Molise Dott. Filoteo Di Sandro, vedrà come relatori il Coordinatore ufficio di progetto Ing. Matteo Orsino e Responsabile attività di monitoraggio del progetto LIFE Prof. Fulvio Cerfolli. Interverranno inoltre l’ Assessore all’Ecologia Regione Puglia Prof. Michele Losappio, l’ Assessore all’Ambiente Regione Campania Dott. Luigi Nocera, il Presidente della Provincia di Foggia Dott. Carmine Stallone, l’ Assessore all’Ambiente della Provincia di Foggia Sig. Pasquale Pellegrino, il Presidente della Comunità Montana del Fortore Ing. Bruno Casamassa, il Segretario Autorità di Bacino Interregionale fiumi Trigno, Biferno e minori, Saccione e Fortore Ing. Raffaele Moffa, il Sindaco del Comune di Torremaggiore Dott. Alcide Di Pumpo, il
Presidente del Centro Studi Naturalistici Onlus Dott. Vincenzo Rizzi, il Direttore del Consiat Spa Dott. Carmine Cesareo.
A proposito di Life Natura Fortore il Sindaco di Torremaggiore ha dichiarato: ”Sono veramente soddisfatto per la partecipazione del Comune di Torremaggiore ad un progetto fondamentale per il ripristino dell’ambiente fluviale del fiume Fortore che da sempre è stato fonte di ricchezza per la nostra agricoltura e per l’ambiente del nostro agro. Con Life Natura usciamo da un abbandono pluridecennale del fiume e in cinque anni contiamo di riportarlo al suo antico splendore facendolo tornare ad essere una risorsa per il territorio e non una fonte di preoccupazione”

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Ambiente

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico