Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


7/4/2006

NO ALLA CENTRALE TERMOELETTRICA A SAN SEVERO
Intervento del consigliere regionale Dino Marino
Continua la lotta contro la costruzione della centrale termoelettrica di San Severo e questa volta è la Regione Puglia ad esprimersi, avendo acquisito le osservazioni del tavolo tecnico costituito dall'amministrazione provinciale di Foggia, dal comune di San Severo e dalle associazioni che ormai da anni lottano contro la costruzione di questa centrale. A spingere in questa direzione, l'intevento del consigliere regionale Marino (in foto) che è soddisfatto per questa decisione della giunta regionale: 'Esprimo grande soddisfazione – ha dichiarato il presidente della commissione regionale alla sanità Dino Marino - per la decisione assunta dalla Giunta regionale di fare proprie le osservazioni del tavolo tecnico costituito da rappresentanti della Regione, dell’Amministrazione provinciale di Foggia, del Comune e delle associazioni 'Contro la Centrale' sulle procedure per l’autorizzazione della Centrale a Turbogas di San Severo'.
Il tavolo tecnico da tempo ha sollevato dubbi circa la legittimità delle autorizzazioni date alla Mirant spa per la costruzione, in contrada Ratino, di un impianto a ciclo combinato dalla potenza di 380 Megawatt, anche perchè sull'area individuata è presente un vincolo archeologico che bisognerebbe rispettare e tutelare. 'Le conclusioni del Tavolo – continua Marino - evidenziano fondate ragioni per chiedere al Ministero per le attività produttive, da un lato, l’esercizio dell’autotutela per vizi formali rilevati nel conseguimento dell’intesa Stato-Regione, dall’altro, la convocazione della conferenza di servizi per l’esame del progetto, opportunamente ridotto nelle volumetrie previste, tenendo conto anche dei problemi di compatibilità col vincolo archeologico che insiste sull’area'.
Per Marino 'è un risultato importante per la lotta coerente dei movimenti, dei partiti del centro sinistra e dei livelli istituzionali in questa vicenda: questo atto dimostra, come avevamo denunciato da anni che le procedure di autorizzazione erano truccate, mentre per questi impianti c’è sempre bisogno della massima trasparenza e cautela. La città di San Severo ha raggiunto un primo importante obiettivo grazie alla Regione, oggi non siamo più soli. Tutto ciò è stato possibile, e voglio ricordarlo innanzitutto al sindaco Santarelli che nei giorni scorsi si era fatto prendere da qualche nervosismo di troppo, anche grazie al ruolo che i consiglieri regionali del territorio, in primo luogo il sottoscritto, hanno avuto nel costruire un processo di dialogo fattivo con la Regione'.
Adesso c'è un altro importante obiettivo da realizzare per Marino che conclude dicendo 'non dobbiamo perdere di vista il prossimo obiettivo, quello della delocalizzazione della centrale, da realizzare anch’esso con la Regione'.

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Territorio

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico