Questa testata aderisce all'anso  
 
Note Legali | Pubblicità | La Piazza | Bacheca | Info | Città
prima pagina
editoriali
attualità
costume e società
politica
economia
sport
cultura e spettacolo
tecnologia
eventi
dicono di noi on line
 
ambiente
casa
cinema
affari e finanza
dalla regione
diritto
gastronomia
salute e benessere
interviste del direttore
lettere alla redazione
territorio
viaggi
documenti
Diventa Capitano...
Scrivi su Capitanata.it
Lavora con noi
Pubblicità
ANSO
 
METEO
aggiungi a preferiti


14/4/2006

ASPICA S.SEVERO vs POZZUOLI 90-81
Di nuovo primi in classifica
di Matteo Tricarico
Vittoria importante quella che ieri sera, di fronte al prorio pubblico, ha collezionato l'ASPICA A.S. Cestistica San Severo contro il Pozzuoli. I partenopei venivano da una sconfitta contro il Potenza che ha compromesso la loro partecipazione ai play off e, quindi cercavano disperatamnte una vittoria contro i 'neri' per poter continuare a sperare in una posizione di classifica migliore. E così, subito dopo il salto a due, il Pozzuoli si è portato subito in vantaggio mantenendo un distacco lieve ma continuo pe tutto l'incontro. Sempre sotto di pochi punti, il sansevero è stato determinante negli ultimi cinque minuti quando, con un Pozzuoli ormai stanco e molto falloso, i 'neri' hanno cacciato la grinta giusta pareggiando prima e sorpassando poi in maniera netta i propri avversari.
La partita è stata molto scorretta e le due formazioni non hanno esistato a compiere un numero veramente esagerato di falli e scorrettezze, molti dei quali non sono stati fischiati dalla coppia arbitrale che, comunque, ha saputo tenere a bada l'aggressività dei partenopei. Gennari (in foto) è stato, come al solito, il più bersagliato da gomitate e spintoni sotto canestro in specialmodo da Chirico, uscito all'inizio della quarta frazione proprio per falli. Ma anche Damasco e Gaeta hanno subito delle aggressioni molto pesanti e, mentre il primo è uscito dal campo sostenuto dal medico della squadra e dal massaggiatore, il secondo ha preso una brutta botta alla caviglia.
Per il Pozzuoli gli unici ad aver giocato bene senza ricorrere a scorrettezze di vario genere, sono stati i due fratelli Paparella che insieme hanno realizzato più della metà dei punti fatti da tutta la squadra.
Miglior realizzatore per i 'neri' Gennari (18) seguito a ruota da capitan Di Lembo (17) e Gueye (16), De Sanctis (15) è ritornato a segnare e Gaeta (14) ha fatto vedere le migliori giocate. Buona la prova di Rea (10) che ha realizzato tre tiri da tre punti. Pochi i punti realizzati su tiro libero (12/23), ma nel complesso ottima quest'ultima gara in casa della regoular season.
Con questa vittoria i 'neri' ritornano in vetta alla classifica a pari punti con il Gragnano che sabato prossimo ospiterà il Ruvo secondo in classifica a sole due lunghezze di distanza dai primi, ma in casa giallonera si guarda con ansia all'ultima di campionato che vedrà lo scontro diretto fra San Severo e Ruvo al Palacolombo, partita che sarà seguita da molti sostenitori dei 'neri' che si aspettano una vittoria che confermi il risultato ottenuto all'andata al palacastellana.
Per Vandoni questa nuova vittoria è motivo d'orgoglio per tutta la squadra: 'a una giornata dalla fine del campionato - ha affermato subito dopo la gara - siamo orgogliosi di non essere mai scesi al di sotto del terzo posto in classifica, ma la cosa di cui c'è da essere fieri è quella di aver valorizzato i nostri giovani portandoli a livelli molto elevati ed esaltandone le doti. Gennari è l'esempio più lampante, ma anche Rea ha dimostrato di essere una pedina importante per tutta la squadra. Oggi, tranne Damasco e Favia, tutti gli altri hanno raggiunto e superato i dieci punti personali. Ma c'è anche da dire che se siamo arrivati a 42 punti, lo dobbiamo anche al nostro pubblico che ci ha seguito ed incoraggiato dovunque con molta passione. Per concludere voglio precisare che chi pensa che questa squadra sia appagata da questi risultati si sbaglia di grosso, noi vogliamo raggiungere ancora altri traguardi per cui lotteremo fino alla fine con determinazione'.
E tutta la squadra ha dimostrato ieri sera di essere compatta e ciò lo dimostra ampiamente il fatto che tutti hanno segnato e fatto segnare i propri compagni senza voler strafare. Proprio Gueye, fuori dagli spogliatoi, tiene molto a puntualizzare questa cosa: 'abbiamo giocato tutti bene - dice Usmane - anche se abbiamo faticato un po' per entrare in partita. Non si può pensare di fare punti da soli, ma c'è bisogno di tutta la squadra che giochi in modo da costruire in ogni azione il tiro, e questo indipendentemente da chi lo deve tirare'. E' molto modesto Usmane, e, anche quando gli facciamo presente che lui potrebbe essere il capocannoniere del campionato lui dice 'il primo posto nella classifica marcatori non è il mio obiettivo, mi fa piacere sapere che sono ai primi posti, ma non ho queste velleità perchè per me quello che conta è avere una squadra unita e far parte di un team affiatato'.


Aspica S. Severo (90): Favia, Di Lembo 17, Cirillo, Gaeta 14, Gueye 16, De Sanctis 15, Damasco, Gennari 18, Ciavolella, Rea 10
Allenatore: Vandoni

Trans Ocean Pozzuoli (81): Paparella E. 9, Paparella S. 34, Giovo, Bianchini 2, Chirico 15, Falanga, Innocente 10, Di Maio 5, Azan 4, Falco 2
Allenatore: Posillipo


Parziali: 24-27; 44-46; 62-63

Arbitri: Acquaviva e Di Ponzo (Mi)

Fuori per 5 falli: Innocente e Chirico

  Segnala questa notizia a un amico
  Stampa questa notizia
altre notizie nella sezione Sport

Google
WEB WWW.CAPITANATA.IT
 
 
Torremaggiore Informa
Asernet informa
Puntoit informa
RAS informa
Salcuni informa
ANSO informa
Sista informa
 
Newsgroup
Eventi
Newsletter
Guestbook
Cartoline
Il Mercatino
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Subappenino
Gargano
Alto
Tavoliere
Basso Tavoliere
Capitanata TV
Rete Civica Provinciale


Asernet Solutions
Pubblicità su Capitanata.it Note Legali info@capitanata.it
Capitanata.it - giornale on line registrato presso il Tribunale di Foggia con il n. 9/2001 - Direttore responsabile Matteo Tricarico